Piattaforma tecnologica
Scritto da Administrator   
Giovedì 20 Novembre 2008 12:57
Le Piattaforme Tecnologiche Europee sono uno strumento molto incisivo per lo sviluppo della politica della ricerca europea e, in particolare, per orientare il settimo programma quadro, in quanto consentono di incontrare meglio le esigenze dell’industria e degli altri attori economici e sociali. Esse definiscono infatti un quadro di riferimento fondamentale per le parti interessate allo scopo di stabilire priorità, tempi e piani d'azione in relazione ad una serie di questioni di importanza strategica per il futuro dell’Europa e che dipendono fortemente dagli avanzamenti della ricerca e dello sviluppo tecnologico nel medio a lungo termine. Le Piattaforme Tecnologiche Europee in definitiva attivano un meccanismo virtuoso che permette di riunire imprese, ricercatori, autorità pubbliche e organizzazioni della società civile allo scopo di definire un'Agenda strategica per lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che implicano importanti sfide economiche e sociali.
Accanto ed in sinergia con le Piattaforme Tecnologiche Europee si collocano le Piattaforme Tecnologiche Nazionali. Le possibilità che esse offrono sono, tra l’altro, quelle di consentire l’apertura di bandi nazionali sui temi e con processi che si collegano alle Piattaforme Europee. Le Piattaforme Tecnologiche Nazionali sorgono secondo varie forme: alcune nascono ed operano come sezioni nazionali delle Piattaforme europee, mentre altre si sviluppano in stretto contatto con gli operatori dei paesi interessati e con le istituzioni nazionali. Alcuni paesi scelgono di dar vita a numerose Piattaforme Tecnologiche perché ritengono che rispondano molto bene agli scopi della politica nazionale in materia di ricerca e sviluppo tecnologico. Altri paesi invece si orientano su di un numero limitato di priorità di ricerca e promuovono conseguentemente l’istituzione di Piattaforme Tecnologiche Nazionali solo in relazione a tali priorità. Una interessante possibilità è quella di costituire all’interno delle Piattaforme Tecnologiche Europee i cosiddetti “mirror groups” nei quali sono presenti rappresentanti degli stati membri, allo scopo di assicurare un coordinamento ed un’efficace interfaccia tra le attività della Piattaforme Tecnologiche Europee e le azioni complementari da sviluppare a livello nazionale. L’allineamento delle attività di ricerca nazionali con quelle della Unione europea lungo una serie di priorità concordate da tutte le parti interessate possono infatti creare sinergie per un più efficace investimento in ricerca e sviluppo in Europa.
In considerazione dell’importanza che l’Agricoltura Biologica assume nel nostro paese, la costituzione della Piattaforma Tecnologica Europea "organics" e di una a livello Nazionale su tale tema rappresentano una opportunità di grande interesse anche al fine di rafforzare il rapporto tra la comunità scientifica e gli operatori del settore. Per questa ragione, la Rete Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica intende partecipare attivamente al processo in corso per lo sviluppo della Piattaforma Europea ed alla costruzione di una Piattaforma Nazionale, che dovrà coinvolgere, attraverso un dibattito aperto, tutte le parti interessate. A tale scopo, questo sito mette a disposizione uno spazio dedicato.
- Documenti Europei

- Documenti Italiani

Ultimo aggiornamento ( Martedì 02 Dicembre 2008 17:54 )
 

Statistiche

Hits visite contenuto : 487893

Chi è online

 24 visitatori online

Cerca